65 enne malato di cancro dopo trapianto di fegato donato da afroamericano diventa nero

0
4033

Un trapianto avvenuto a un uomo Mosca ha fatto molto discutere. Semen Gendler di 65 anni era malato di cancro e di epatite C.

L’uomo per continuare a vivere necessitava di un trapianto di fegato e per farlo dovette volare negli Stati Uniti d’America dove i medici avevano trovato un donatore, un uomo afroamericano di 38 anni morto in un incidente stradale.

Il trapianto, da quanto riferito dai medici americani e dal giornale Mirror, andò benissimo. L’uomo iniziò a reagire nel modo migliore possibile.

Solo che Semen Gendler guardandosi allo specchio scoprì che la sua pelle e il suo viso stavano cambiando colore, stava diventando nero.

L’operazione aveva avuto un costo pazzesco di oltre 375mila euro e era andata a buon fine c’era però questo incredibile particolare del colore della pelle che sconvolgeva sia Semen che i suoi famigliari.

L’uomo ha pensato che la sua mutazione era dovuta al fatto che il donare di organi era afroamericano ma i medici non hanno ne confermato ne smentito.

I dottori americani che hanno sottoposto l’uomo all’operazione stanno studiando il caso Semen Gendler ma al momento non hanno trovato una giustificazione scientifica.