Bari & Dintorni

Uomo torna a casa dopo due mesi dal funerale, la moglie appena lo vede ha un infarto

Un uomo è tornato a casa senza sapere che due mesi prima era stato celebrato il suo funerale. L’uomo dopo due mesi durante i quali non si sapevano più notizie sul suo conto,  si è presentato a casa e la moglie è morta d’infarto.

L’uomo, un 63 enne, di Tomarly in Kazakistan, era partito per due mesi fuori per lavoro. Non avendo ottimi rapporti con la moglie, aveva preferito non dirle nulla su quanto tempo sarebbe rimasto fuori di casa.

La moglie, non avendo più notizie del marito dopo 60 giorni, ha chiesto e ottenuto che fosse dichiarato scomparso .

Nella zona dove abitava l’uomo venne ritrovato un cadavere e alcuni esami sul DNA diedero quasi la certezza che si trattasse proprio del povero 63enne.

La moglie e i famigliari decisero di organizzare i funerale del povero 63enne. Solo che però l’uomo non era morto e dopo aver terminato il suo lavoro all’estero tornò in patria e nel suo villaggio di origine.

La moglie alla vista del marito non è riuscita a trattenere l’emozione è avuto un infarto.

Il fratello del presunto defunto ha raccontato al Daily Mail la vicenda:  “L’analisi del DNA sul corpo ritrovato aveva confermato che era quello di mio fratello. Abbiamo creduto ai risultati e condotto tutti i riti funebri e commemorativi. Ho speso così tanti soldi per tutto questo. Ma il problema non sono nemmeno i soldi… Chi abbiamo seppellito? Forse i suoi parenti stanno cercando questa persona”.