La maestra mette in punizione una bambina e chiama la mamma che quando arriva a scuola non crede ai suoi occhi

0
7212

Questa storia, che ha dell’incredibile, è stata riportata da Denver Channel.

Una bambina, Allegra, era spesso insultata e derisa da una compagna di classe. Un giorno la bambina, non potendone più ha reagito, la maestra ha ritenuto di metterla in punizione e poi ha chiamato la mamma, Connie Ramstad.

La donna quando è arrivata, innanzitutto si è fatta spiegare cosa fosse accaduto sapendo che la figlia non era solita tenere comportamenti aggressivi e poi la maestra l’ha portata dove era stata tenuta la bambina per punizione: una cella di 2,4 x 1,2 metri.

La mamma, non credeva ai suoi occhi dopo aver visto in che condizioni era stata tenuta la figlia e ha denunciato i fatti alla polizia.

La scuola, dal canto suo si è difesa sostenendo che quella è la loro ” stanza delle punizioni” dove mettono i bambini che hanno comportamenti aggressivi.

La bambina, portata a casa, ha pianto per tre giorni di seguito per lo choc subito tanto che i genitori l’hanno cambiata di scuola.

La polizia sta indagando sulla condotta tenuta dalla scuola.