Italia

Giorgia Meloni e Matteo Salvini hanno più di un sospetto, Grillo e Zingaretti hanno chiuso un accordo per la nomina a Presidente della Repubblica di Romano Prodi

Giorgia Meloni non ha perso tempo e dopo l’incontro di Grillo a Roma con l’ambasciatore cinese ha chiesto lumi.

In particolare la leader di Fratelli d’Italia vorrebbe sapere che tipo di relazione politica c’è tra il M5S e il governo cinese.

Giorgia Meloni si chiede: “Cosa è andato a fare Beppe Grillo in Cina? Deve riferire subito in Parlamento. Gli italiani devono sapere”.

Secondo molti osservatori Grillo sta sempre più stringendo accordi con la Cina e con il Pd per far salire nel 2022 al colle, al posto di Matarella, l’uomo politico che potrebbe essere stato l’ideatore del movimento delle sardine, Romano Prodi.

Giorgia Meloni attacca: “Il prossimo 27 novembre Fratelli d’Italia chiederà un’interrogazione parlamentare: il Movimento Cinque Stelle ha il dovere di riferire cosa è andato a fare Grillo in Cina. Gli italiani hanno il sacrosanto diritto di sapere i movimenti di chi li governa”.

Meloni vuole vederci chiaro: “Qui non si tratta più di normali rapporti tra Stati. E’ evidente. Qui si tratta di un Governo che prende ordini dalla Cina e per un motivo ben preciso”.

Sembra sempre più probabile e forse non si tratta di fantapolitica che il candidato forte come Presidente della Repubblica sia Romano Prodi.

Beppe Grillo e Nicola Zingaretti con l’aiuto di Matteo Renzi continueranno a sostenere il governo fino alla nomina di Romano Prodi.

Anche Matteo Salvini ha detto la sua sul possibile accordo Zingaretti – Grillo “I continui viaggi di Di Maio in Cina e gli incontri di Grillo con gli ambasciatori cinesi mi preoccupano. Accusano tanto me dei miei presunti rapporti con la Russia ma loro intrattengono rapporti con una dittatura che ha fame di conquista e vocazione imperialista”.