Ultimi sondaggi politico elettorali, Emilia Romagna divisa si decide tutto a Reggio Emilia, la vittoria sarà al fotofinish

0
1286

L’Emilia Romagna, secondo i sondaggisti, non avrà il prossimo 26 gennaio un voto omogeneo ma sarà diviso in zone.

In alcune zone il voto sarà in favore del candidato di centrosinistra, il governatore Pd Stefano Bonaccini, in altre vedrà vincente la senatrice Lucia Borgonzoni della Lega, candidata del centrodestra.

C’è una provincia che potrebbe essere decisiva per la vittoria finale e dovrebbe essere quella di Reggio Emilia. Proprio li si giocherà, secondo gli esperti la partita più dura ed è proprio li che negli ultimi giorni sono sempre più frequenti le incursioni di Matteo Salvini.

La provincia di Reggio è stata colpita in modo particolare dallo scandalo di Bibbiano che ha visto indagati autorità politiche e anche dirigenti comunali.

Sembra che in quella provincia ci sia più indecisione delle altre su chi sarà il presidente della regione. In altre province i giochi sembrano fatti nel triangolo “rosso” di Bologna, Modena e Carpi dove la prevalenza di Stefano Bonaccini su Lucia Borgonzoni dovrebbe esserci senza molti problemi.

La zona invece che è per la Lega e per la candidata del centrodestra sono invece le province di Piacenza e Parma.

Al momento la situazione è di sostanziale equilibrio. Con il centrosinistra al 40,5% contro il 39% del centrodestra.

Un punto in percentuale di differenza che meno di due mesi dalle elezioni potrebbe significare molto o nulla.