Italia

Bruno Vespa, “Matteo Renzi, Matteo Salvini e Luigi Di Maio sono sempre in contatto, trattano per il voto anticipato”

Secondo Bruno Vespa più di un partito e di un leader politico ha voglia di elezioni anticipate. Il famosissimo conduttore televisivo, grande conoscitore della politica italiane e mondiale in un editoriale su “Il Giorno” ha voluto sottolineare che sia Matteo Renzi, che Matteo Salvini e perfino Luigi di Maio sono affascinati dall’andare al voto subito.

Si andrebbe, secondo Vespa, al voto subito con l’attuale legge elettorale. Perché l’attuale legge elettorale, la nuova non è stata ancora fatta e per il dimezzamento dei deputati bisognerà aspettare il referendum ad autunno del 2020, chi perde, secondo Vespa perde meno chi vince, vince.

E poi secondo il conduttore di Porta a Porta: “Si  aggiunga che il proporzionale lascia tutti più liberi di marcare la propria identità, non vincolando nessuno ad alleanze che potrebbero tornare utili dopo”.

Secondo Vespa c’è qualcosa di impensabile che può succedere nella politica italiana: “Noi siamo allergici alle dietrologie, come quelle che vedono un Di Maio o un Renzi trattare alleanze con Salvini. Eppure si sa che il Pd non ne può più dell’alleanza nata appena tre mesi fa, Renzi sembra ‘rassegnato’ a votare. E Di Maio viene accusato da molti suoi compagni di pensarla allo stesso modo”.

Vespa conclude il suo intervento su il Giorno affermando che: “per Salvini (e per la Meloni) le elezioni sarebbero un invito a nozze. Ieri nel suo rapporto annuale il Censis ha rivelato che il 48 % degli italiani vuole ‘l’uomo forte’. Nessuno pensa alla Buonanima, ma di un governo che governi sul serio – di qualunque colore sia – il Paese ha un disperato bisogno”.