Bimba ha una enorme voglia sul corpo, il prete si rifiuta di battezzarla perché per lui è un “mostro”

0
1612

Ha raccontare la storia terribile della sua piccola è Maria Khvostantseva una giovane madre russa di 22 anni.

La bambina di Maria si chiama Vika ed è nata con una enorme voglia che le copre l’80% del corpo.  Quella voglia ha creato, come raccontato dalla stessa madre, non pochi problemi alla piccola.

Vika ha sei mesi e i medici le hanno diagnosticato un grosso nevo congenito melanocitico che ricopre il suo corpo per l’80% e ha un diametro di 20 cm.

La madre è stata intervistata da un’emittente locale e durante l’intervista è crollata in un pianto disperato per le tante cattiverie che lei e la sua piccola hanno dovuto subire.

La giovane donna ha raccontato di essere orgogliosa della figlia e di aver un giorno deciso di postare sui social una sua foto.

Ma subito dopo aver postato la foto si è pentita amaramente di averlo fatto. La piccola è stata subissata d’insulti.

La donna ha raccontato che la stessa ostetrica subito dopo il parto aveva consigliato la donna di abbandonare la piccola in un orfanotrofio.

Ma la cosa più tremenda che la piccola ha dovuto subire è stata da un prete ortodosso che si è rifiutata di battezzarla perché per lui era un mostro che poteva contagiare altri bambini.

Subito dopo le dichiarazioni della donna alla tv locale sulla questione è intervenuto Mikhail Nasonov, portavoce di Kurgan della chiesa ortodossa che ha riferito che: «Abbiamo in programma di condurre un’indagine interna a seguito dell’incidente. Il sacerdote in questione dovrà affrontare un’azione disciplinare. Condanniamo l’accaduto».