Puglia, avvistamento pantera nera, trovate orme del grosso felino, pronte gabbie da cattura e cerbottane anestetiche

2
7955

Giungono nuovi particolari sull’avvistamento nelle campagne pugliesi di un grosso felino. L’avvistamento è avvenuto nel pomeriggio di ieri nelle campagne di San Severo in provincia di Foggia.

A vedere per pochi minuti il grosso felino è stato un giovane operaio di San Severo che poi ha provveduto ad avvisare subito i Carabinieri.

Sul luogo dove è avvenuto l’avvistamento si sono recati la polizia locale, i vigili del fuoco e funzionari dell’Asl.

In particolare, la Polizia locale ha constatato che sul terreno DOVE è AVVENUTO L’AVVISTAMENTO vi sono impronte che sono riconducibili a un grosso felino.

Al momento non si sa se la pantera nera è un animale fuggito da un circo o era rinchiuso in qualche villa privata.

Per la cattura dell’animale è stato allertato il dottor Bertani che più volte è intervenuto in questi casi essendo uno specialista nell’anestetizzare animali del genere.

Il sindaco di San Severo, Francesco Miglio ha rilasciato il seguente comunicato: “Invito tutti alla massima attenzione e cautela. L’animale è stato avvistato con estrema certezza, la sua presenza nel nostro territorio è dunque evidente, invito tutti a non avventurarsi nelle campagne specie in queste ore serali: è a disposizione il numero telefonico 0882.339200 – Sala Operativa della Polizia Locale, per ogni utile evenienza”.