Marco Travaglio da Lilli Gruber “Se Salvini perde in Emilia Romagna se ne deve andare”

0
551

Le riflessioni di Marco Travaglio, direttore del Fatto Quotidiano, da Lilli Gruber durante la trasmissione Otto e mezzo, faranno molto discutere.

Il noto giornalista da sempre filo grillino ha attaccato duramente Matteo Salvini affermando che se dovesse perdere le elezioni in Emilia Romagna dovrebbe lasciare la politica.

Affermazioni troppo forti quelle di Marco Travaglio in considerazione del fatto che anche lo stesso Premier Giuseppe Conte ha detto che non ha alcuna intenzione di dimettersi qualsiasi sia il risultato del 26 gennaio.

A tal proposito però Marco Travaglio ha riferito di essere in qualche modo d’accordo con il Premier Conte: “Le conseguenze politiche di una sconfitta sarebbero ovviamente devastanti. Perdere in casa dopo decenni creerebbe un grosso sconquasso nel centrosinistra, non so nel governo. Non si può votare ogni volta che cambia il colore di una regione o un sondaggio”.

Poi Travaglio ha spiegato il perché, secondo la sua personalissima teoria, Matteo Salvini dovrebbe lasciare la politica in caso di sconfitta mentre Giuseppe Conte dovrebbe continuare a fare il Premier: “Giuseppe Conte non credo abbia fatto nessun comizio in Emilia-Romagna, Salvini ne ha già fatti 50. Mi aspetterei almeno che Salvini dicesse ‘se vinciamo presento l’ingiunzione di sfratto a Conte ma se perdiamo in Emilia-Romagna me ne vado’. È un voto più su Salvini che su Conte”.