Bari & Dintorni

Quando aveva due giorni è stato abbandonato in un cassonetto, a 29 anni è proprietario di una società che vale 62 milioni

Un bambino quando aveva due giorni fu abbandonato dalla mamma in un cassonetto.

 Successivamente fu adottato da Nathan e Betty Figgers, che lo hanno amato tantissimo.

 Il ragazzo crescendo ha mostrato, fin da subito, di essere molto più avanti dei ragazzi della sua età.

Infatti a dodici anni gli fu regalato un computer che non funzionava ma lui fu in grado di riparalo..

Successivamente, a soli 15 anni riusciva a fare assistenza di cloud computing.

A 29 anni ha fondato un’azienda che vale 62 milioni di dollari, la Freddie FiggersImmagine: Figgers Wireless

E’ stato anche in grado di inventare un localizzatore gps da inserire nella scarpe di suo padre che soffriva di

l’Alzheimer, e lui racconta: “Quel software ha avuto molto successo e sono stato contattato da una società che lo ha acquistato per 2,2 milioni di dollari”.

E poi ha aggiunto: “Se vedi un problema, trova una soluzione che possa cambiare la vita della gente.

 Avrò un impatto su questo mondo e cambierò l’oggi per un domani migliore, perché i soldi non sono altro che uno strumento, ma con quello strumento possiamo fare la differenza e migliorare le vite delle persone”.