Santanchè difende Salvini sul caso Gregoretti: “La cosa che ci dispiace di più è che questo governo usa l’istituzione del Senato per vendette politiche

0
840
Daniela-Santanchè-acquista-Novella-2000-e-Visto-a-soli-10-mila-euro

Il discorso di Matteo Salvini al Senato sul caso Gregoretti è stato più volte interrotto dai Senatori del Pd. In particolare quanto il senatore leghista ha detto di non aver paura per sé ma per i suoi bambini.

Poi il leader leghista è stato molto ironico affermando che “È un’aula strana quello nervoso dovrei essere io ma sono nervosi dall’altra parte”.

Salvini ha anche detto che la sua politica contro l’immigrazione clandestina ha salvato migliaia di vite umane.

La Lega, al momento del voto come da indicazioni dello stesso Salvini ha abbandonato l’aula. Daniela Santanchè di Fratelli d’Italia sul caso Gregoretti ha rilasciato le seguenti dichiarazioni: “La cosa che ci dispiace di più è che questo governo usa l’istituzione del Senato per vendette politiche. Le istituzioni sono una cosa seria e non si dovrebbero usare a fini politici o per vendette e ripicche personali”.

Prima del voto ha parlato anche un altro Senatore di FDI, Giovanbattista Fazzolari: “Noi oggi dobbiamo concentrare la nostra attenzione se sia giusto o meno mandare a processo il Salvini ministro dell’Interno, perché si crea un pericoloso precedente e cioè quello di sottoporre l’attività del Ministro dell’Interno al giudizio della magistratura. Ed è davvero curioso constatare l’atteggiamento bizzarro del M5S, che aveva votato contro l’autorizzazione a procedere contro Salvini nel caso della nave Diciotti e vota oggi a favore per la Gregoretti”.