Italia

Non le piace come il marito fa le faccende in casa e lo chiude in soffitta per punizione

Un uomo è stato costretto a vivere in condizioni disumane per tanto tempo fino a quando si è ribellato e ha denunciato la moglie.

Questa vicenda è accaduta a Roma dove una donna peruviana maltrattava il marito in tanti modi. Innanzitutto lo costringeva ad occuparsi da solo di tutte le faccende domestiche e quando non le piaceva come lui le svolgeva adottava diversi tipi di punizioni: lo faceva rimanere senza cibo, lo costringeva a correre pe le scale così velocemente tanto da farlo cadere ecc.

Il marito sopportava tutto questo perché viveva nel terrore che la moglie non gli facesse vedere più il figlio e per questo sopportava tutto.

 Un giorno, poiché alla moglie non andava bene come il marito aveva steso i panni e aveva lavato i piatti lo ha chiuso in soffitta e lì lo ha fatto stare per tanto tempo. L’uomo al culmine dell’esasperazione è andato in caserma e ha denunciato tutto quello che gli faceva la moglie.

La donna è stata allontanata dal tetto coniugale.