Bari & Dintorni

Un uomo ha un collega con cui va molto d’accordo ma ignora la sua vera identità

Un uomo lavora in un’azienda di trasporti e ha conosciuto, legando molto, un uomo parecchio più grande di lui.

I due, che lavoravano molto bene insieme, si sono scambiati l’amicizia su facebook.

L’uomo più giovane, Nathan Boos di Chippewa Falls, nel Wisconsin sapeva che quando era piccolo era stato adottato ma, avendo avuto un’infanzia molto felice non si era mai posto il problema di chi fossero i suoi genitori biologici.

Quando la mamma adottiva ha visto che tra le amicizie del figlio c’era anche quell’uomo non sapeva essere il collega di lavoro del figlio, ha raccontato al figlio che si trattava del suo vero padre.

Infatti, la mamma biologica del ragazzo era una cugina alla lontana della mamma adottiva che aveva accettato di adottare il bambino perché la cugina non aveva le possibilità economiche di crescerlo.

Ma quando ha visto che il padre naturale era il collega di lavoro del figlio ha voluto raccontargli tutta la verità.

I due si sono ritrovati, felicissimi e hanno capito che la loro affinità andava ben oltre la semplice simpatia.

Era il richiamo del sangue.