Italia

Alessandro Di Battista pronto a diventare il nuovo capo politico dei grillini, asse con Paragone e Di Maio per far fuori Giuseppe Conte

Alessandro Di Battista sta tornando in Italia e la cosa più importante sarà che tornerà a fare politica. L’ex Onorevole del M5S nel 2018 decise di non presentarsi alle elezioni per andare in giro per il mondo a fare reportage.

L’ultima sua tappa è stata in Iran. Ma proprio ieri, con un post sui social, ha postato una foto in treno dove rende noto ai suoi fan che sta tornando a Roma.

Un uomo forte pronto a prendere le redini in mano di un partito in fase calante. Alessandro Di Battista ha risposto a un suo fan che è pronto a fare politica ma a determinate condizioni “Ovvero idee, programmi e atteggiamento. Mi interessa solo questo”.

C’è molta attesa tra i grillini per il suo ritorno. In molti pensano che l’arrivo di Alessandro Di Battista e l’elezione dell’ex parlamentare come capo politico dei grillini durante gli stati generali di marzo possa sancire la fine del governo Conte Bis.

Di Battista non ha mai nascosto di essere da sempre contrario a qualsiasi alleanza con il PD e di essere pronto alle elezioni.

Nel movimento potrebbe esserci un trio di personaggi formato da Alessandro Di Battista dal Senatore Paragone, ora fuori dal partito e da Luigi Di Maio che potrebbero spingere verso una rottura con il Pd e la crisi del governo Conte, isolando il Presidente delle Camera Fico e anche lo stesso Beppe Grillo.