Bari & Dintorni

Salvini choc sulla droga “A giudicare gli occhi che vedo la mattina in Parlamento, qualche parlamentare ne fa uso”

Durante l’ultimo comizio in ordine di tempo di Matteo Salvini tenutosi ieri a Pesaro, che di fatto ha aperto la campagna elettorale nelle Marche, il leader della Lega ha fatto una dichiarazione forte sulla droga: “A giudicare dagli occhi che vedo la mattina in Parlamento qualche parlamentare la difende perché ne fa uso”.

L’intervento di Matteo Salvini è avvenuto dopo che il Ministro degli Interni Luciana Lamorgese ha annunciato di essere favorevole al carcere anche per i piccoli spacciatori.

Matteo Salvini ha anche rimarcato che la Lega “Aveva proposto di fare il test antidroga ai parlamentari, io posso farlo anche domani mattina…”.

Il leader della Lega sogna un’Italia libera dalla droga con “gli spacciatori con le palle incatenati ai piedi e ai lavori forzati”.

Le reazioni dei parlamentari sono state altrettanto forti. Il pentastellato Matteo Mantero, uno dei relatori del disegno di legge sulla liberazione della cannabis ha così commentato le parole del leghista: “Difficile che possa vedere gli occhi di qualcuno in Parlamento perché non c’è mai, soprattutto la mattina. Quindi seguendo il ragionamento di Salvini, siccome difendere il proibizionismo vuol dire difendere il mercato illegale, chi difende il proibizionismo dovrebbe essere amico della mafia?”.

Carlo Sibilia sottosegretario al Viminale ha detto che: “Tra mojito e citofoni forse è il caso che il test lo faccia sul serio”.