breaking-news, Italia

Riforme pensioni 2014: ultime novità referendum abrogazione legge Fornero, quota 96, precoci

Riforme-pensioni-2014-ultime-novità-referendum-abrogazione-legge-Fornero-quota-96-precoci

Giorni cruciali per la salvaguardia degli esodati lavoratori rimasti senza nessun tipo di reddito dopo approvazione della riforma Fornero.

Oggi ci sarà l’incontro tra il Ministro Poletti e il Presidente della Commissione lavoro della Camera Cesare Damiano che discuteranno proprio della salvaguardia definitiva degli esodati.

Tra quattro giorni sempre su un disegno legge sugli esodati presentato da Damiano, da sempre vicino ai lavoratori soprattutto dopo l’iniqua approvazione della riforma Fornero , sarà discusso al Camera dei Deputati.

Sembra quindi prossima la soluzione del problema esodati che potrebbe avvenire tramite una formula di prepensionamento proposto da Poletti che permetta  a chi ha compiuto il sessantesimo anno di età ed ha accumulato il massimo dei contributi di accedere alla pensione anche se non ha ancora raggiunto il requisito anagrafico.

Prepensionamento che così formulato risolverebbe per sempre anche i problemi causati dalla riforma Fornero ai Quota 96 del comparto scuola ed a i lavoratori precoci che pur avendo lavorato dall’addolescenza e da tempo aver accumulato il massimo dei contributi previdenziali, non posso accedere alla pensione per non aver raggiunto il requisito anagrafico.

Ieri è stato un giorno importantissimo per il referendum proposto dalla Lega Nord per l’abrogazione della riforma Fornero che ha avuto un enorme seguito anche al Sud d’Italia.

La Lega ha depositato in Cassazione le firme che sono state più di 570.000 e quindi è stato superato abbondantemente il quorum previsto dalla costituzione per proporre un referendum.

Ora la parola passa proprio alla Cassazioen che dovrà pronunciarsi sulla validità o meno del referendum.