Bari & Dintorni

Emergenza Coronavirus in Puglia, figlio di una donna morta per virus denuncia medici ospedale, avrebbero fatto ammalare la madre mettendola in stanza con una paziente positiva

Il figlio della donna deceduta a Copertino di 88 anni ha deciso di denunciare i medici dell’ospedale Vito Fazzi di Lecce.

Da quanto si apprende, l’uomo avrebbe decido di denunciare i medici dell’ospedale perché avrebbero commesso un grave errore.

La madre è stata ricoverata in una stanza con accanto una paziente risultata positiva al Coronavirus. La madre dell’uomo avrebbe contratto il virus in ospedale e a contagiarla sarebbe stata la paziente che condivideva con lei la stanza in ospedale.

Quest’ultima, una donna di 74 anni, è deceduta anche lei ieri per il Coronavirus.

La donna di Copertino invece era deceduta la notte tra il 9 e il 10 marzo.

Dal racconto dell’uomo la madre era stata ricoverata all’ospedale di Lecce per una occlusione intestinale.

La donna era stata ricoverata in ospedale nella stessa stanza di una donna che aveva i sintomi del Coronavirus.

L’uomo ha raccontato di essersi rivolto ai medici che l’avevano rassicurato che la paziente che divideva la stanza con la madre non era infetta dal pericoloso virus.