Bari & Dintorni

Emergenza Covid-19, in Puglia mortalità più alta di giovani rispetto a tutto il resto d’Italia

Un dato preoccupante quello che esce fuori da uno studio sul numero di contagi fino ad ora registrati in Puglia.

Secondo il dato la mortalità in Puglia dei giovani è più alta rispetto a tutto il resto del paese. Al momento in Puglia non si è registrato nessun decesso da 0 a 29 anni.

Il problema grave è che il numero alto di deceduti è stato riscontrato in una età compresa tra i 30 e 69 anni. In totale sono 44 i pugliesi deceduti tra i 30 e i 69 anni, quindici di loro avevano meno di 60 anni.

L’età media dei pugliesi contagiati è di 58 anni rispetto alla media italiana di 62 anni.

In Puglia, inoltre, i dati dei contagi nelle fasce più giovani sono superiori a quelle nazionali. Come si evince nella tabella sotto riportata (fonte Iss), se si confronta con quella della Regione Puglia (sopra) si nota come la nostra regione sia al di sopra del dato italiano: l’1% contro lo 0,7 nazionale per i bimbi; l’1,6% contro lo 0,9% italiano per la fascia di adolescenti 10-19 anni; il 5,6% contro il 4,3% per il range tra 20 e 29 anni; il 9,4% pugliese contro il 7% italiano nel range 30-39 anni; il 14,3% contro il 12,9 per i 40-49enni; il 21,4% contro il 19,7 nazionale per i 50-59enni. Nessuna differenza per la fascia 60-69 anni (17% a livello regionale e nazionale), mentre crescendo con l’età la forchetta si allarga con un trend differente: nel range 70-79 anni il dato nazionale è del 18,1% mentre in Puglia è il 13%; idem nella fascia 80-89 anni: in Puglia è il 12,5% a livello nazionale il 15,3%; nella fascia over 90 il dato è molto vicino (3,8 in Puglia contro il 4,1% italiano).