Bari & Dintorni

Emergenza Covid-19, primo decesso a Modugno, il Sindaco distrutto “Una sconfitta di tutti, amareggiato per averlo saputo non dalle autorità ma dai famigliari della persona morta”

Nella tarda serata di ieri l’annuncio del sindaco di Modugno Nicola Magrone. In città c’è stato il primo decesso per Covid-19.

Ad avvisare il sindaco non sono state le autorità ma i famigliari della persona deceduta; “Mi dispiace moltissimo, lo sento come una sconfitta di tutti noi e faccio le mie più affettuose condoglianze ai parenti della persona morta. Accade in una situazione che per Modugno, dal punto di vista dei contagi, rimane stabile, secondo il Bollettino della Regione Puglia, tra 11 e 20 casi. Al riguardo, è tutto quello che posso dire, perché, come ho più volte ripetuto, i dati che ci vengono comunicati – a tutti noi sindaci, non solo a me – sono assolutamente inattendibili, da ogni punto di vista e ogni giorno che passa. Anche di questo decesso abbiamo avuto notizie solo dai famigliari della persona morta”.

Il primo cittadino di Modugno torna a chiedere con vigore ai suoi concittadini di rispettare le regole: “Con questo animo, dunque, sono ancora più irritato per tutti coloro che se ne fottono del mondo e del morbo e che continuano a uscire, pur non avendone necessità, con una scusa o un’altra o addirittura senza alcuna scusa. Se riuscissero a provare un po’ del dolore che ci sta attorno, quello dei parenti delle persone morte, quello delle famiglie che non hanno da mangiare, quello delle persone ammalate che strappano i giorni in solitudine, si sentirebbero quei mentecatti che sono e rinuncerebbero a fare le porcherie che fanno, mettendo in pericolo la vita di tanti di noi. Restate a casa. State al sicuro”.