Italia

Emergenza Covid-19, intelligence Usa indaga su provenienza virus, l’ipotesi che sia stato creato in laboratorio a Wuhan, diffusione la sua dovuta a un incidente

Sembra che l’ipotesi che il coronavirus sia nato in laboratorio in questi giorni sta sempre più prendendo piede. L’intelligence Usa sta indagando sulla possibilità che il Covid-19 non sia nato in un mercato di Wuhan ma in un laboratorio della stessa città.

Già nel 2018 due dispacci diplomatici americani ammonivano le autorità di Pechino sul fatto che in un laboratorio di Wuhan si stavano svolgendo esperimenti su un virus creato da pipistrelli senza le necessarie misure di sicurezza.

A rivelarlo nella giornata di oggi è stato il Washington Post. Un gruppo di scienziati americani, due anni fa, visitò il laboratorio di Wuhan e rimasero molto preoccupati per la scarsa sicurezza adottata nel laboratorio mentre si effettuavano dei test su un virus creato da pipistrelli.

L’appello della diplomazia americana cadde nel vuoto. Altro fattore che ha creato non pochi sospetti tra gli uomini dell’intelligence americana è che il paziente 1, il medico cinese, non aveva nulla a che fare con il mercato dove le stesse autorità cinesi hanno sempre sostenuto che si è diffuso il virus.