Italia

Emergenza Covid-19, studio russo, il virus perde la sua capacità di causare la malattia a temperature superiori ai 30 gradi

Secondo la massima autorità scientifica e medica russa il Covid-19  diventa: «completamente inattivo, o perde la sua capacità di causare la malattia, quando le temperature dell’aria sono superiori a 30 gradi sopra lo zero».

Il Rospotrebnadzor, l’autorità russa per la salute oltre ad affermare, dopo un approfondito studio , che il covid perde la sua capacità di essere nocivo all’uomo a una temperatura superiore ai 30  gradi, ha anche detto che «La bassa umidità e i raggi solari distruggono il virus”.