Italia

Muore di Covid, i suoi colleghi fanno una colletta per aiutare la famiglia, “Per noi era come un fratello”

A raccontare questa bellissima storia è il primo cittadino di Torino, la sindaca Chiara Appendino. Un uomo è morto per il Coronavirus, i suoi colleghi non se la sono sentita di lasciare sola la sua famiglia e hanno deciso di fare una colletta.

I colleghi dell’uomo hanno spiegato il perché “Per noi era come un fratello”.

L’ Appendino ha così commentato il gesto: “Non so se in 37 anni di attività abbiano mai visto un periodo così difficile, ma ho visto tanta forza e tanta voglia di ricominciare. Non prendiamoci in giro, la Fase 2 è dura: al netto degli entusiasmi e di tutto quello che di bello si può dire significa nuove, difficili, abitudini e

“sacrosante regole sanitarie da rispettare. Significa non sapere se e quanto dovrai aspettare per entrare nel tuo negozio preferito e se i tuoi clienti avranno voglia di attendere. Però sentirmi dire ‘per noi essere qui ad aspettare vuol dire anche aiutare come possiamo’, mi ha riempito il cuore e mi fa pensare che tutti insieme, questo enorme patrimonio della nostra comunità possiamo preservarlo e farlo ripartire”.