breaking-news, Italia

Alitalia sciopero il 20 luglio per 24 ore di piloti e assistenti di volo

Alitalia-sciopero-il-20-luglio-per-24-ore-di-piloti-e-assistenti-di-volo

Non è ancora chiusa la trattativa tra sindacati e il governo per come meglio sistemare i 2.251 esuberi che vi sono in Alitalia.

Il sindacato ed in particolare la Cgil con il segretario nazionale Susanna Camusso sembra arroccato sulle proprie posizioni e cioè che non si può chiudere velocemente un accordo quando ci sono migliaia di famiglie che rischiano di trovarsi da un momento all’altro senza nessun sostentamento.

Il ministro Lupi cerca invece di chiudere in modo più velocemente possibile per cercare di non irritare gli arabi dell’Etihad pronti a versare nelle casse di Alitalia 560 milioni di euro ma a patto che l’azienda no abbia più i 2.251 esuberi.

Sarà a questo punto decisivo l’incontro previsto per martedì 8 luglio quando parteciperanno al tavolo delle trattative non solo il sindacato e lo stato ma anche i dirigenti di Alitalia.

Anche la Banca Intesa Sanpaolo si è fatta sentire sul mancato accordo sugli esuberi  ed ha minacciato che se non si trova un punto d’accordo comune è pronta a ritirare il finanziamento.

Situazione caotica quella dell’Alitalia che il governo vorrebbe risolvere al più presto possibile il nodo principale sono come detto sono gli esuberi.

In un primo momento si era pensato che si potesse trovare l’accordo tra governo e sindacato diminuendo il numero del personale in esubero da 2.251 a 1.500 salvaguardando 751 posti di lavoro ma qualche ora fa il ministro Lupi ha reso noto che il numero degli esuberi resta invariato e non può essere diminuito.

Intanto le associazioni sindacali dei piloti e assistenti di volo iscritti dell’ Anpac, Avia e Anpav hanno indetto uno sciopero per l’intera giornata del 20 luglio perché non invitati al tavolo delle trattative dal governo.