Bari & Dintorni

Riforme Boschi categorica “in aula potranno essere apportate modifiche”

Riforme-Boschi-categorica-in-aula-potranno-essere-apportate-modificheIeri è stato un giorno cruciale per le tanto  agognate riforme in Italia come quelle del Senato e dell’articolo V della costituzione e dell’ormai famosa legge elettorale.

Matteo Renzi e Silvio Berlusconi si sono incontrati nelle prima mattinata di ieri ed hanno nuovamente risaldato il famoso “patto del Nazareno” che prevede l’appoggio di Forza Italia sia alla Camera che in Senato per la nuova legge elettorale “l’Italicum” .

Ora ci si attende il secondo incontro  tra la delegazione del Pd che sarà composta dal sottosegretario alla presidenza Delrio, dal ministro delle Riforme istituzionali Maria Elena Boschi e probabilmente ci sarà anche Matteo Renzi e la delegazione del M5S che non vedrà la presenza di Beppe Grillo ma di Di Maio, Toninelli, Buccarella e Carinelli.

L’appuntamento previsto per il pomeriggio di ieri è stato spostato alle ore 15,00 di lunedì 7 luglio.

Intanto continua la discussione in parlamento della riforma elettorale e a ciò che fa molto discutere si all’interno della maggioranza ma soprattutto nell’opposizione è il ripristino dell’immunità parlamentare che martedì scorso è stata approvata in commissione.

Sull’argomenta è intervenuta il ministro delle riforme istituzionali Maria Elena Boschi che ha dichiarato che durante la discussione alla Camera o in Senato possono essere apportate tutte le modifiche ritenute necessarie come l’abrogazione dell’immunità parlamentare.

ritorno dell’immunità parlamentare.

Sull’immunità parlamentare si è espresso anche il senatore del partito Democratico Vannino Chiti che ha espressamente dichiarato di non essere contrario all’immunità parlamentare.