breaking-news, Italia, Sport & Tecnologia

Pelagornis Sandersi più grande uccello mai esistito con 7 metri apertura alare

Esisteva sulla terra 25 o 28 milioni fa un uccello con un’apertura alare di quasi sette metri per l’esattezza sei metri e quaranta centimetri che quando volava tanto era ampia l’apertura alare oscurava il sole.

L’autore di questa incredibile scoperta  è stato lo scienziato Dan Ksepka del National Evolutionary Synthesis Center nello stato del North Carolina negli Stati Uniti d’America che ha ritrovati i resti delle ossa di questo  volate il più grande mai esistito sul pianeta terra.

Pelagornis Sandersi  è il nome di questo incredibile uccello esistito tantissimi anni fa che era un vero terrore per gli altri animali.

L’enorme volatile possedeva denti molto affilati con i quali stritolava le proprie vittime ed anche un becco lunghissimo  e per poter volare aveva bisogno sicuramente di una pista come i nostri aerei da dove “decollare”.

Molto probabilmente il Pelagornis Sandersi partiva per i suoi lunghi viaggi alla ricerca continua di prede dagli altipiani  da dove con il favore dl vento decollava e percorreva chilometri e chilometri senza battere le grandissime ali.

Attualmente l’uccello esistente che ha l’apertura alare con tre metri e 60 centimetri  è l’albatro urlatore quasi la metà del terrificante Pelagornis Sandersi  che faceva parte della famiglia dei pelagornitidi esnti tre milioni di anni fa.