Salute & Benessere

Combattere il caldo a tavola con il cibo

L’estate porta con sé molta allegria è sinonimo di relax e vacanze. Ma, nonostante ciò, le lunghe giornate afose e dove il sole picchia forte senza lasciare tregua devono essere in un qualche modo combattere.

Abbondanza di acqua fresca, tuffi al mare o passeggiate in montagna e qualche gelato nel pomeriggio possono essere alcuni dei modi per affrontare il caldo.

È risaputo però che la nostra salute fisica passa attraverso la tavola e il cibo e di conseguenza anche il caldo può essere più sopportabile se si consumano alcuni alimenti.

Vediamo quindi nei prossimi paragrafi cosa bisogna mangiare e cosa evitare per combattere il caldo.

Più acqua per combattere il caldo

Bere molta acqua durante la giornata è fondamentale in qualsiasi stagione, ma in estate lo è ancor di più. Con il caldo la sudorazione aumenta e si perdono così più liquidi e Sali minerali, perciò bisogna integrarli è più frequentemente che in inverno.

Anche se non si ha sete bisogna bere un bel bicchiere colmo di acqua fresca. I classici 2 litri al giorno di acqua in estate devono diventare quasi un obbligo.

Affinché il nostro organismo non ne risenta o non ci siano troppi sbalzi nocivi di temperatura corporea è bene che l’acqua sia fresca o a temperatura ambiente e mai fredda. Certo l’acqua fredda sembra dissetare e rinfrescare di più, ma ricordiamoci che fuori fa caldo e che anche il nostro corpo è più caldo, ingerire così di colpo acqua da frigo quasi gelida può provocare una congestione.

Bere quindi molta acqua vi aiuterà a non disidratarvi e a rintegrare i Sali minerali persi con la sudorazione. Inoltre, drenando i liquidi in eccesso sentirete gamba e braccia meno gonfie e appesantite.

Per scandire meglio il consumo di acqua è consigliabile misurarla in bicchieri. 10 bicchieri al dì in estate sono sufficienti. Un consiglio in più e che vi invoglierà a bere è quello di bere un bicchiere al mattino appena svegli e uno prima di andare a letto.

Infine, ricordiamo che l’acqua e i Sali minerali possono essere facilmente reperibili anche in frutta e verdura. Ma di questo ne parleremo più a fondo nei prossimi paragrafi.

Alcool e bibite zuccherate nemici del caldo

Una birra fredda o un bel bicchiere colmo di una bibita gassata con ghiaccio e limone è spesso ciò che ci allieta di più durante i caldi pomeriggi estivi. In principio, ciò può sembrare la soluzione giusta ma in realtà la sensazione di sete successivamente aumenterà.

Inoltre, sia le bevande alcoliche che quelle zuccherate e gasate tendono a gonfiare molto di più e non apportano al nostro organismo alcun tipo di beneficio. Non idratano, non aiutano la diuresi e non dissetano.

Anche caffè e tè sono da diminuire in estate. Preferire queste bevande solamente per la colazione e non abusarne durante la giornata. sono entrambi eccitanti e aumentano la vasocostrizione non che la diuresi, provocando disidratazione.

Frutta e verdura di stagione per combattere il caldo

Come anticipato e come si può leggere in qualsiasi tipo di dieta o corretta alimentazione, la frutta e le verdure di stagione sono un toccasana per l’organismo.

Sono ricche di acqua, vitamine e Sali minerali, fondamentali a qualsiasi giorno e ora. L’importante è consumare però quelli che sono di stagione. Oltre a beneficiare del loro gusto, farete del bene anche all’ecologia.

Una porzione di verdura non deve mai mancare durante i pasti e può essere anche un’alternativa alla frutta durante la merenda di metà mattinata o pomeriggio. Optate per verdure ricche di acqua, come pomodori, cetrioli, finocchio e peperoni.

Per quanto riguarda la frutta, anche ‘essa di stagione e dissetante come anguria, melone, pesche, fichi e albicocche. Da consumare dopo i pasti ma anche a colazione e per merenda.

Con la frutta bisogna solo prestare attenzione a non eccedere con le dosi in quanto essendo naturalmente ricca di zuccheri non è bene esagerare. Sono adatti anche i succhi di frutta, l’importante che siano naturale e non carichi di conservanti e zuccheri artificiali.

Una comoda alternativa sarebbe quella di preparare la sera prima o al mattino una ricca e colorata macedonia di frutta fresca.

Più pesce azzurro e meno carne rossa

Se il pesce e la carne vi piacciono in egual modo, potete scegliere di consumare più pesce che carne rossa durante l’estate. Il pesce, a prescindere dalla stagione, dovrebbe essere consumato 3 colte a settimana.

In estate è ancor più piacevole in quanto è più leggere, fresco e digeribile della carne, specialmente quella rossa.

Potete alternare il pesce con le carni bianche, come il petto di pollo e tacchino. Il pesce potete preparalo alla griglia o al forno e preferite quello azzurro, in quanto è meno caro ma anche più ricco di omega 3.

Da evitare di mangiare formaggi stagionati e salumi. Sono ricchi di grassi saturi e sale.

Potete consultare online molte ricette per torte salate da poter preparare in estate, sono perfette in quanto si tratta di un piatto unico facile e veloce da preparare.

Il suo involucro di pasta sfoglia e il ripieno di verdure fresche, carne o pesce vi consentirà di mangiare in un solo piatto tutti gli alimenti consigliati per combattere il caldo. Inoltre, le torte salate possono essere mangiate anche a temperatura ambiente e sono comode da portarsi dietro a lavoro o per un pic nic al parco.