Bari & Dintorni

Puglia, 47enne dimessa per due volte dal pronto soccorso per mancanza di posti letto, finisce in coma

Una donna di 47 enne è in gravissime condizioni ed è stata sottoposta a un delicatissimo intervento neurochirurgico.

La donna si è presentata per ben due volte al pronto soccorso dell’ospedale Vito Fazzi di Lecce ma per tutte e due volte è stata dimessa perché le sue condizioni sono state ritenute non gravi e per la mancanza di posti letto.

La donna originaria di Leverano ha vissuto 48 ore di agonia prima di essere finalmente ricoverata e sottoposta a una risonanza magnetica.

La 47enne si è presentata al pronto soccorso con conati di vomito, vertigini e l’impossibilità a ruotare le pupille.

Ma il personale del pronto soccorso ha ritenuto opportuno non ricoverarla.

La donna solo dopo il terzo accesso in ospedale dove si è presentata in coma è stata ricoverata e sottoposta a una risonanza magnetica che ha fatto emergere una vasta ischemia cerebrale.

I familiari della donna hanno deciso di denunciare il tutto alle autorità competenti.