Italia

Emergenza Covid-19 Campania, oggi 1.127 contagi, De Luca chiude le scuole e le università

De Luca dopo l’ultimo allarmante dato di oggi, in Campania i contagi hanno superato quota 1.100 ha deciso altre restrizioni.

Secondo il riconfermato presidente della regione Campania le scuole sono potenziali focolai, così ha deciso di chiuderle fino al 30 ottobre.

“livello di contagio altissimo registrato anche nelle famiglie e derivante da contatti nel mondo scolastico”.

Sospese le attività didattiche anche all’università.

De Luca non si fermato a chiudere le scuole ma ha anche introdotto in divieto di organizzare le feste anche in seguito a cerimonie civili e religiose.

“La situazione epidemiologica è ancora sotto controllo, ma dopo aver visto i numeri di contagiati di oggi, abbiamo ritenuto opportuno applicare una sospensione delle attività didattiche in presenza nelle scuole per due settimane a partire da domani 16 ottobre. È una decisione dolorosa  e ringrazio di cuore tutto il personale scolastico docente e non docente e i dirigenti scolastici che hanno fatto l’impossibile per far funzionare le nostre scuole lavorando senza risparmiarsi. L’obiettivo è scongiurare il peggio e sarà possibile solo con il senso civico e la responsabilità di ciascuno di noi”.

Il ministro dell’istruzione Azzolina ha definito gravissima la decisione di De Luca di chiudere le scuole: “È una decisione gravissima e profondamente sbagliata e anche inopportuna. Sembra ci sia un accanimento del governatore contro la scuola. In Campania lo 0.75% degli studenti è risultato positivo a scuola e di certo non se lo è preso a scuola. La media nazionale è 0.80. Se c’è crescita contagi non è di certo colpa della scuola”.