Gossip & Spettacolo

Quattro Ristoranti nella bufera, dopo la puntata si scatena il caos “Agnolotti che sanno di …”

L’ultima puntata di 4 ristoranti ovvero il programma condotto da Alessandro Borghese ed in onda su Sky Uno, sembra che abbia destato parecchie polemiche. Il noto chef sembra essere partito con questa nuova stagione del programma e la prima tappa è stata ad Asti. Sembra che però questa prima puntata abbia in qualche modo scatenato delle vere e proprie polemiche anche sui social network.  Al popolo del web sembra che non siano piaciute alcune battute fatte dai 4 ristoratori che sono risultati particolarmente agguerriti.  Cerchiamo di capire effettivamente che cosa è accaduto.

4 Ristoranti, puntata ricca di scontri e colpi di scena

Nel corso della puntata di 4 ristoranti, andata in onda proprio nei giorni scorsi sembra che ci siano stati diversi scontri. Stando a quanto riferito da La Stampa sembra che lo scontro più importante sia avvenuto tra un ristoratore ovvero Fassio, che gestisce il ristorante La signora in rosso e Manuela Scavino.    Quest’ultima gestisce un’ enoteca gastronomica civico 15 di Canelli. Pare che sia stata proprio quest’ultima tra l’altro a vincere la puntata di 4 ristoranti.

Scontro tra Fassio e Manuela Scavino 

Ebbene, sembra che proprio la proprietaria dell’enoteca abbia trovato nel piatto un capello e avrebbe iniziato ad andare su tutte le furie. «Quando abbiamo portato in tavola il piatto, il capello non c’era. Lo si vede benissimo dalla prima sequenza: com’è finito lì?». Sono state queste le parole del ristoratore alle quali sicuramente Manuela ha risposto immediatamente. «Il capello c’era e se n’è accorto Borghese, non io. Non era il mio perché io sono bionda, era nero. Fabio poteva semplicemente cambiare il piatto e invece se l’è presa a morte». Questa dunque la replica della proprietaria dell’ enoteca, parole che inevitabilmente hanno scatenato ancora di più la rabbia di Fassio. 

La rabbia di Fassio dopo le accuse di Manuela

Fassio infatti si sarebbe lasciato andare poi a dei  commenti davvero molto pesanti nei confronti dei colleghi. Riferendosi, quindi al piatto dello chef Daniela Solive della Premiata Osteria Dei Fiori sembra aver detto «Questi agnolotti di coniglio sanno di sudore di cane». Ed ancora parlando delle lumache mangiate nel locale di Gregorio Pic, Le Tère Ruse di Mombaruzzo avrebbe aggiunto «Era cruda, ho sentito scrocchiare sotto i denti e istintivamente ho sputato».  Insomma sembra che la situazione si sia fatta parecchio pesante tanto che lo stesso Alessandro Borghese è stato piuttosto in difficoltà nel gestire il tutto.

La polemica continua sui social, Fassio sommerso da critiche

 In questa polemica è subentrato anche il sindaco di Canelli il quale ha voluto esprimere il suo punto di vista, ma soprattutto il suo disappunto nei confronti dei ristoratori di Asti. Insomma, una puntata che si è conclusa nella polemica che non sono di certo finite lì, ma sono continuate anche sui social network.  In molti hanno attaccato Fazio per questo suo atteggiamento così tanto polemico e critico.”Fabio non aveva una strategia… è proprio così e noi gli vogliamo bene. Veniamo dal teatro e il teatro è azione/reazione… non toccatelo nella passione per la sua terra e nella sua professionalità… lui reagisce. Per gli attacchi personali andate sulla pagina personale di Fabio, non venite a infangare il nostro meraviglioso posto di lavoro nel cuore dei bricchi. I commenti verranno rimossi. L’invito che vi facciamo è di venirci a trovare e a giudicare voi stessi dai fatti… il resto è all entertainment!!”. Queste le parole dello staff del ristorante di Fassio, sceso in sua difesa.