breaking-news, Italia, Salute & Benessere

Tumore al cervello una proteina riduce il rischio di cancro nella donna

Tumori-al-cervello-una-proteina-riduce-il-rischio-di-cancro-nella-donna

Uno dei tumori più difficile da combattere è senza ombra di dubbio quello che colpisce una delle parti più delicate dell’essere umano: il cervello.

Sono tantissimi i centri di ricerca che stanno cercare il modo per prevenire e curare questa terribile patologia.

Un gruppo di medici della Washington University di Saint Louis negli Stati Uniti d’America ha portato a termine una ricerca sul perché determinati tumori al cervello colpiscono più il sesso maschile che quello femminile.

Il risultato delle ricerca è stato pubblicato sulla nota rivista scientifica “Journal of Clinical Investigation”.

La responsabile del team di ricerche la dottoressa  Joshua Rubin, ha così commentato il lavoro svolto dall’equipe di medici: “Questa è la prima volta che qualcuno sia riuscito ad individuare una differenza legata al sesso che influenza il rischio di tumore ed è intrinseco alle cellule, e questo è molto emozionante”.

Joshua Rubin  ha poi anche detto che: “Questi risultati suggeriscono che dobbiamo tornare indietro e guardare a più percorsi legati al cancro, controllando anche le differenze di sesso. Distinzioni di sesso, a livello della cellula possono non solo influenzare il rischio di cancro, ma anche l’efficacia dei trattamenti”.

In pratica la ricerca che è stata svolta mediante lo studio su alcuni pazienti di sesso sia maschile e femminile affetti da cancro al cervello ha scoperto che alcuni tumori trovano più difficoltà ad aggredire la donna per la presenza di una proteina la retinoblastoma che riesce  proteggerla dall’insorgenza di questa terribile malattia.

Nell’uomo invece la proteina retinoblastoma è meno attiva e non è in grado di proteggerlo dal formarsi del cancro al cervello.

Il risultati di questa ricerca possono essere utili per cercare nuove strade per la cura di questo terribile male che in loti casi è aggressivo e determina il decesso del paziente.