Italia

Sorelle investite sui binari, un testimone: “Ho urlato, non mi hanno sentito poi il botto”

Due ragazze di 15 e 17 anni, sorelle sono state investire e uccise sui binari.

Un testimone ha raccontato quei momenti tremendi dicendo così: “Ho cercato di fermarle, ma non mi hanno sentito”.

Il treno ad Alta Velocità che le ha investite senza dar loro scampo transitava alla stazione di Riccione (Rimini) ed era diretto verso Milano.

Le due ragazze, che pareva non fossero in sé tanto da barcollare, hanno attraversato i binari verso le 07.00.

E’ stato allertato il padre delle due ragazze che ha dovuto effettuare il riconoscimento.

Il testimone ha raccontato: “Le ho viste, ho urlato … Ho visto le due ragazze che volevano andare nel secondo binario, perché c’era il treno fermo per Ancona. Allora mi sono messo a urlare e dietro di me si sono messe a urlare altre persone che aspettavano per prendere il treno. Tra le urla ho sentito il fischio del treno del primo binario, che andava verso Milano, sono sicuro fosse una Frecciarossa. Ho sentito un gran botto, non ho capito più niente, tutta la gente si è messa a urlare”.

Un altro testimone ha detto di una delle due ragazze: “Non mi sembrava in sé”.