breaking-news, Gossip & Spettacolo, Italia

Lucio Dalla l’asta per la vendita dei suoi beni va deserta

Lucio-Dalla-l-asta-per-la-vendita-dei-suoi-beni-va-deserta

Un’ eredità immensa quelle lasciata dal cantautore Bolognese ai suoi eredi.

Una serie di appartamenti nel pieno centro di Bologna, una tenuta con vista mare a Milo in provincia di Catania di 460 metri quadrati con annessi 10 ettari di vigneto e la splendida villa alle isole Tremiti in Puglia luogo dove spesso Lucio Dalla si isolava per comporre le meravigliose sue canzoni.

Lucio Dalla è morto improvvisamente il 1 marzo 2012 e subito dopo il suo decesso per l’eredità ci fu una vera battaglia legale tra i suoi eredi ed il suo presunto compagno.

L’eredità è stata affidata in seguito agli eredi naturali che hanno pensato di mettere all’asta alcune delle sue proprietà per realizzare un museo nel pieno centro di Bologna dedicato a Lucio Dalla dove raccogliere tutti i suoi ricordi.


All’asta sono finiti due appartamenti in un palazzo d’epoca in pieno centro di Bologna in uno dei quali viveva stabilmente il cantautore bolognese e la masseria di Milo a Catania.

Si potevano  depositare le offerte dall’8 agosto al 30 settembre ed il prezzo era libero ma all’apertura delle buste sarebbero stati gli eredi di Lucio Dalla a stabilire se accettare o meno le offerte pervenute.

Gli appartamenti nel pieno centro di Bologna sono stati visitati da molta gente e si credeva che ci fosse molo interesse per l’acquisto invece sono state depositate solo tre offerte mentre per la masseria di Milo nessuno ha ritenuto opportuno partecipare all’asta.

Gli eredi, aperte le offerte per i due appartamenti di Bologna, hanno ritenuto l’importi indicati troppo bassi.

Ora saranno gli stessi eredi a decidere che fare se indire una nuova asta o scegliere un metodo differente di vendita.

Era in vendita anche la leggendaria barca “Brilla & Billy” alla quale è arrivata un’offerta vicina al prezzo stabilito dagli eredi ma poi gli stessi hanno deciso di non aggiudicarla.