breaking-news, Italia, Salute & Benessere

Report denuncia caso Pacemaker, visita guardia Finanza a laboratori ISS

Report-denuncia-caso-Pacemaker-visita-guardia-Finanza-a-laboratori-ISS

“Report” una delle trasmissioni più seguite in Italia diretta da Milena Gabanelli domenica sera ha condotto una scrupolosa indagine sui laboratori  dell’istituto superiore sanità che dovrebbero testare i Pacemaker ma che sono completamente in disuso.

Le immagini di “Report”  hanno mostrato uno scandalo forse senza precedenti nella sanità italiana sui  laboratori  per effettuare i test sui  Pacemaker che in teoria dovrebbero essere perfettamente funzionati  invece nella realtà sono nello stato di assoluto abbandono con macchinari non utilizzati da tempo.

La Procura di Roma dopo il servizio di Report ha aperto subito le indagini sul caso di malasanità  ed ha ordinato una perquisizione della Guardia di Finanza nei laboratori fantasma gestiti dall’ dell’istituto superiore sanità.


In ministero della salute parallelamente ha aperto un’inchiesta sul caso  Pacemaker ed a renderlo noto è stato la stessa titolare del dicastero Beatrice Lorenzin che ha giustificato il provvedimento con la seguente dichiarazione: “per accertare l’effettivo svolgimento dei fatti, il rispetto delle procedure di legge ed eventuali responsabilità”

Il ministro della Sanità Beatrice Lorenzin ha poi inoltre “chiesto al Commissario straordinario dell`Istituto Superiore di Sanità Gualtiero Ricciardi di effettuare un audit interna urgente, di riferirne gli esiti al Ministero vigilante e di assumere senza indugio ogni iniziativa, anche di tipo giurisdizionale, per garantire il buon andamento dell’azione dell`Istituto”.

In parlamento dal gruppo di Sinistra Ecologia e Libertà è stata presentata un’interrogazione parlamentare sul caso Pacemaker :” E’ assolutamente incredibile e grave  che il nostro Istituto Superiore di Sanità, già commissariato per gravi problemi finanziari, certifichi che pacemaker, neurostimolatori o defibrillatori siano sicuri, che siano resistenti agli urti o non condizionabili dai campi elettromagnetici senza aver fatto i test prescritti dalla legge. Test che non può fare visto lo stato di degrado e abbandono in cui versano i suoi laboratori, come documentato ieri dalla trasmissione Report”.

Il reato ipotizzato dalla Procura di Roma è falso a carico di ignoti e la guardia di finanza ha già svolto le prime perquisizioni ai laboratori in disuso dell’ Istituto Superiore di Sanità.