breaking-news, Italia

Russia, Choc nuova droga sintetica “Spice” provoca 25 morti e 700 intossicati

Russia-Choc-nuova-droga-sintetica-“Spice”-provoca-25-morti-e-700-intossicati

L’Authority per il controllo del narcotraffico in Russia ha reso noto i dati di un nuovo tipo di droga sintetica la “Spice”.

Dati terrificanti per questo nuovo tipo di sostanza stupefacente che è utilizzata molto dai giovani russi perché si compra a bassissimo costo essendo sintetica.

Sono al momento almeno 25 i morti e 700 le persone intossicate dalla “Spice” un dato molto allarmante che preoccupa molto il governo russo.

Viktor Ivanov , capo del servizio antidroga statale, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni sulla “Spice”: “Abbiamo fermato la diffusione di questa droga per il momento. Al momento sappiamo di oltre 700 casi di intossicazione, di questi oltre venticinque con esito letale”.


Del  nuovo tipo di droga si sa solo che arriva dal Sudest asiatico ma la sua composizione al momento è sconosciuta.

Sembrerebbe che la Spice sia composta da estratti vegetali e sostanze psicoattive e viene molto utilizzata nelle regioni vicine all’Asia come il Khanti Mansisk in Siberia,  l’area del Kirov e della Baskiria.

Il nuovo tipo di droga è facilmente reperibile sul mercato tanto che è vendita su alcuni siti internet.

La “Spice” è una droga che si fuma che ha degli effetti istantanei che possono essere deleteri.

La polizia russa ha al momento sequestrato 22 tonnellate di “Spice” e l’uso di questa droga è aumentato di 130 volte.

Ivanov ha anche dichiarato che: “Ogni anno appaiono nel mondo 300 nuove droghe, questo significa quasi una ogni giorno”.

La Russia è un paese che si trova in una posizione strategica per il traffico di stupefacenti essendo di passaggio per il trasporto di grossi quantitativi di droga dall’Asia all’Europa.

Anche l’uso di eroina in Russia in questo ultimo periodo è aumentato decisamente il capo del servizio antidroga statale Viktor Ivanov ha dichiarato che: “Ogni anno sono contrabbandate sino a 30 tonnellate di eroina ad alta concentrazione, pari a oltre 100 milioni di dosi”.