breaking-news, Italia

Varo sottomarino Venuti pronto a solcare il mare mediterraneo dal 2015

Varo-sottomarino-Venuti-pronto-a-solcare-il-mare-mediterraneo-dal-2015

Ieri è stata una giornata molto importante per la marina italiana vi è stato il varo del sommergibile “Venuti” uno dei due sottomarini commissionati da ministero della difesa italiana a Finmeccanica e Fincantieri.

La cerimonia del varo del sottomarino  Venuti”, in onore Pietro Venuti medaglia d’oro al valore militare, che solcherà il mare Mediterraneo a partire dal 2015 è avvenuta alle presenza delle più alte autorità dello stato tra le quali il ministro della difesa Roberta Pinotti.

Era tra gli altri presenti anche, Maria Venuti, nipote del marinaio che ha dato il nome al nuovo sottomarino della marina militare italiana ed i massimi dirigenti di Finmeccanica e Fincantieri e dell’ammiraglio Giuseppe De Giorgi capo di stato della Marina Militare.

Il ministro Roberta Pinotti  ha così commentato l’importante varo del nuovo sottomarino che andrà a rinforzare la flotta di navi a disposizione della marina italiana ed inoltre apporterà un importante apporto nella salvaguardia e nella difesa del territorio italiano:


«Mi viene continuamente chiesto perché continuiamo a investire nella Difesa . Faccio notare che l’Italia è divisa solo dal Mar Mediterraneo da chi ipotizza l’istituzione di un Califfato, dove il terrorismo si fa Stato. Se non vogliamo che l’Isis avanzi, dobbiamo fare la nostra parte. E per questo serve la Difesa. Chi è al governo deve uscire dalle emozioni e tenere la barra dritta sapendo che c’è una crisi complessa. Dobbiamo evitare gli sprechi, ma non possiamo fermarci davanti a queste esigenze”.

Il sommergibile Venturi raggiunge una lunghezza di 57 metri e una larghezza di 12 metri e si andrà ad aggiungere agli altri due sottomarini che già sono operativi il Todaro e lo Scirè.

Il Venturi potrà raggiungere la riguardevole velocità di 16 nodi d ospiterà un equipaggio massimo di 27 uomini.

Il nuovo sottomarino è dotato di tutte le più moderne tecnologie esistenti ed avrà la capacità unica per i sommergili attualmente a disposizione della marina militare di arrivare anche a toccare profondità molto elevate.

Nel 2016 il Venturi sarà affiancato da un sottomarino gemello il “Romeo Romei”.

Il ministro Pinotti ha sottolineato l’importanza di ammodernare il parco di sottomarini della marina militare anche per contrastare i pericoli sempre più insiti stenti provenienti dall’Isis.

La titolare del dicastero ha anche detto che ha intenzione anche di ammodernare il parco navi della marina militare ma prima di farlo deve necessariamente chiedere l’autorizzazione al parlamento.

Il ministro Roberta Pinotti ha  anche detto che commissionare nuovo navi o nuovi sottomarini consente a parecchi settori italiani che attualmente sono attanagliati dalla crisi di poter lavorare e quindi di assumere personale invece di licenziarlo.