breaking-news, Gossip & Spettacolo, Italia

George Clooney fresco sposo chiede scusa per suo Batman e presenta Tomorrowland

George-Clooney-fresco-sposo-chiede-scusa-per-suo-Batman-e-presenta-Tomorrowland

George Clooney, uno degli uomini più desiderati del pianeta,  per la disperazione di molte donne è da pochissimo un fresco sposo.

Il bell’attore americano si è sposato con Amal Alamuddin, un noto avvocato penalista statunitense, nella splendida cornice di Venezia.

Le sue nozze sono state da mille ed una notte con la laguna della città veneta bloccata per l’arrivo dei tantissimi e famosissimi ospiti.

Il bellissimo George Clooney è diventato famoso al grande pubblico per aver interpretato il medico Douglas “Doug” Ross  nella famosissima serie televisiva “E.R. – Medici in prima linea” andata in onda negli Stati Uniti d’ America dal 1994 al 1999 e trasmesso quasi in contemporanea in tutto il mondo.

Il famoso attore ha vinto nella sua lunga carriera cinematografica quattro Golden Globe e l’Oscar come migliore attore nel 2006 grazie alla pellicola Syriana.


Subito dopo il matrimonio si pensava che George Clooney  fosse i giro per il mondo il luna di miele  invece nella sorpresa generale di chi era presente è  apparso al Comic-Con  di New York per la promozione dell’attesissimo film “Tomorrowland” che sarà nelle sale italiane solo a maggio 2015.

“ Tomorrowland” è un film prodotto Brad Bird che ha un cast stellare che ha visto la partecipazione oltre di George Clooney anche di artisti del calibro di Hugh Laurie, il grande e conosciutissimo Dottor House e la protagonista Britt Robertson una ragazza che nel film grazie ad spilla magica sarà in grado di prevedere il futuro.

“ Tomorrowland” sarà un film che terrà con il fiato sospeso  gli spettatori fino all’ultimo secondo.

George Clooney si è scusato con i suoi fan per la sua interpretazione di Batman avvenuta nel 1997 nella pellicola “Batman & Robin” che fu un flop gigantesco dichiarando che pensava che per quel film era stato per sempre cancellato dalla lista dei possibili invitati al “Comic-Con” di New York.