L’ amore per i suoi alunni, chi era Maria Cesarea Petracca, l’insegnante morta dopo essere stata sbattuta contro gli scogli dalla forza del mare

La tragica morte di Maria Cesarea Petracca a Torre Flavia

Una giornata al mare finisce in tragedia

Maria Cesarea Petracca, conosciuta da tutti come Sara, è morta oggi a Torre Flavia, una spiaggia di Ladispoli. La donna, di 62 anni, era andata al mare con un’amica per celebrare la fine della scuola e godersi una giornata di relax dopo gli scrutini. Tuttavia, mentre faceva il bagno, è stata trascinata da una corrente molto forte verso gli scogli. Lo scontro violento con le rocce le è stato fatale, causando la sua morte sul colpo. La sua amica, ferita e sotto shock, è stata portata all’Aurelia Hospital per le cure necessarie.

Un’insegnante amata e appassionata

Maria Cesarea Petracca era un’insegnante di inglese molto apprezzata dagli studenti e dalla comunità scolastica. Grande fan dei Coldplay, aveva recentemente acquistato i biglietti per uno dei loro concerti. La notizia della sua morte ha scosso profondamente amici e conoscenti, che hanno subito iniziato a condividere ricordi e messaggi di cordoglio sui social media. “Cara Sara, appena abbiamo appreso la notizia ci siamo sentite mancare”, ha scritto l’associazione LP International in un post commovente. “Te odiavi il mare! Ogni volta ci dicevi: vengo ai Summer Camps solo in montagna, il mare proprio no! E quel maledettissimo mare ti ha portato via”.

Il ricordo degli amici

Gli amici di Sara hanno descritto una donna piena di vita, appassionata di viaggi e cultura, sempre pronta a scoprire nuove cose. “Tu, cara amica di mille risate, di tanti viaggi insieme ai nostri gruppi in Italia e all’estero, di tanti selfie (come ti piacevano!), di Guinness, fish & chips e cappelli, i più frivoli possibile!” hanno ricordato. Sara era una persona che amava profondamente i suoi studenti, dedicando tempo e attenzione per assicurarsi che tutto fosse perfetto per loro. “Dicevi sempre che dopo la pensione avresti viaggiato ancora di più, mai sazia di bellezza e cultura”, hanno aggiunto i suoi amici, salutandola con una frase dei Coldplay: “Look at the stars, look how they shine for you”.