Bari, la partenza dolorosa dei tre fratellini feriti che non sanno ancora che la madre è morta nell’incidente

Tre fratellini feriti in un incidente partono per la Svizzera senza sapere della morte della madre

Partenza dolorosa dall’aeroporto di Bari

I tre fratellini rimasti gravemente feriti in un incidente sull’autostrada A14 all’altezza di Bari sud sono partiti oggi pomeriggio dall’aeroporto di Bari Palese verso la Svizzera. Uno di loro è ancora intubato, e nessuno dei tre sa ancora della tragica morte della loro madre nell’incidente. La partenza è avvenuta su un aereo speciale attrezzato con una terapia intensiva, giunto appositamente dalla Svizzera per riportarli a casa.

Supporto medico durante il viaggio

L’aereo, dotato di terapia intensiva, è stato fondamentale per garantire la sicurezza e la stabilità dei piccoli pazienti durante il volo. Il personale medico specializzato ha accompagnato i tre fratellini, monitorando continuamente le loro condizioni. Questo intervento tempestivo è stato possibile grazie alla collaborazione tra le autorità italiane e svizzere, che hanno lavorato insieme per garantire il miglior supporto possibile ai bambini in un momento così delicato e critico.

Un ritorno carico di incertezza

Una volta arrivati in Svizzera, i fratellini saranno accolti, ma rimane l’incognita su chi sarà lì ad aspettarli e come reagiranno alla notizia della perdita della madre. La situazione è estremamente delicata e richiederà un supporto psicologico intensivo per aiutare i bambini a processare il trauma dell’incidente e della perdita. La comunità e i servizi sociali svizzeri sono già stati mobilitati per offrire tutto il necessario ai piccoli per garantire loro un ambiente sicuro e il sostegno di cui hanno bisogno in questa fase dolorosa della loro vita.