breaking-news, Gossip & Spettacolo, Italia

Rai caos nei programmi per sciopero Cameraman, ira telespettatori

Rai-caos-nei-programmi-per-sciopero-Cameraman-ira-telespettatori

Uno sciopero dei cameraman ieri ha creato un grave disservizio da parte della Rai.

Tutti i programmi in diretta non sono andati in onda sostituiti da delle vecchie repliche.

I cameraman hanno incrociato le braccia, in seguito, alla decisione della dirigenza rai di effettuare una politica di drastiche riduzioni del personale.

La Rai ha cercato di evitare lo stravolgimento dei programmi intimando i cameraman a sospendere lo sciopero e minacciando i lavoratori di intraprendere delle azioni disciplinari nei confronti dei dipendenti aderenti allo sciopero.


I cameraman, non hanno  ascoltato il duro appello dei dirigenti  Rai ed hanno continuato ieri lo sciopero per tutta la giornata.

L’unico programma in diretta che è andato in onda regolarmente è stato “Ballarò” su Rai 3 anche perché ieri è stata trasmessa una lunga intervista al premier Matteo Renzi.

Tutta la programmazione è in pratica saltata, suscitando l’ira dei telespettatori che non hanno potuto assistere ai programmi preferiti quali “la vita in diretta”, “La Prova del Cuoco” e “Porta a Porta”.

La sigla sindacale, Snater,  che ha proclamato lo sciopero, ha reso noto che l’adesione all’agitazione da parte dei dipendenti rai è stata molto alta.

Hanno, infatti, aderito allo sciopero più del 90% dei cameraman.

L’azienda, rende noto il sindacato, ha intenzione di diminuire il personale anche perché ha comprato delle telecamera minuscole che sono molto maneggevoli e per poter effettuare un servizio o per la trasmissione di un programma al momento serve solo un cameraman rispetto ai tre che occorrevano prima con le vecchie attrezzature.