breaking-news, Italia, Sport & Tecnologia

Elettrodomestici in stand-by lo spreco è di 450 euro annui per famiglia

Elettrodomestici-in-stand-by- lo-spreco-è-di-450-euro-annui-per-famiglia

Un importante studio è stato condotto da un gruppo di ricercatori dell’Avvenia, azienda leader in Italia del risparmio energetico.

Il team di ricercatori dell’Avvenia ha appurato che in Europa si consumano  1 miliardo di euro per lo spreco dell’energia derivante da una serie di elettrodomestici lasciati in standby.

Sono moltissime le famiglie in Italia ed anche nel resto d’Europa che non badano a spegnere del tutto gli elettrodomestici, lasciando accesa la lucina rossa che determina uno spreco elevatissimo di energia elettrica.

Gli apparecchi elettrici che hanno un maggior consumo, se in standby , sono soprattutto le fotocopiatrici, le stampanti, i router e i televisori.

Ma i veri divoratori di energia elettrica, in modalità standby, sono le console dei videogiochi e le macchine elettriche per il caffè.


Uno spreco incredibile che se evitato, in un momento di crisi come questo, potrebbe provocare un notevole risparmio alle tasche delle famiglie europee.

I ricercatori di Avvenia hanno anche riscontrato che molti apparecchi elettrici non si sono adeguati alla normativa della Comunità Europea approvata a gennaio 2010 che prevede che tutti gli apparecchi elettrici in standby non superino il consumo di 3 watt .

Il team di Avvenia h appurato che solo spegnendo regolarmente ogni sera la console dei videogame una famiglia avrebbe un risparmio di 250 euro all’anno.

Anche i televisori di nuova generazione in standby sono dei grandi consumatori di energia elettrica.

I tecnici di Avvenia hanno appurato che i nuovi apparecchi tv hanno un consumo in standby tre volte superiore ai televisori di vecchia generazione.

Se si spegnessero regolarmente le luci si avrebbe un risparmio annuo notevolissimo di energia elettrica.

Non lasciando in modalità stand-by ma spegnendo il pc all’anno si avrebbe un risparmio di 120 euro.

SI risparmierebbero 80 euro se si spegnesse regolarmente lo stereo .

Solo spegendo regolarmente stereo, console videogiochi e pc ogni famiglia avrebbe un risparmio di 450 euro annui.

Risparmi che sarebbero importantissimi per un bilancio familiare.

L’amministratore unico di Avvenia, Giovanni Campaniello, ha anche suggerito che: “Per i televisori e le console basterebbe acquistare una presa multipla dotata di interruttore e ricordarsi di spegnerla ogni volta che non si utilizzano questi apparecchi”.

L’Italia è una dei pochi paesi in Europa non autosufficienti dal punto energetico ed è costretto ad acquistare energia a carissimo prezzo e dai paesi confinanti come Francia e Svizzera.

Iniziando una politica di risparmio, partendo proprio dai nuclei familiari , il fabbisogno annuo italiano potrebbe sensibilmente scendere determinando un decremento dei costi per l’acquisto di energia elettrica.