breaking-news, Italia

Bologna, uomo uccide la moglie dopo litigio, erano sposati da sessant’ anni

Bologna-uomo-uccide-la-moglie-dopo-litigio-erano-sposati-da-sessant' anni

A Bologna, Luciano Zironi, un uomo di 79 anni, in seguito ad un animato litigio ha ucciso la moglie.

La donna, Brina Belletti, che aveva la stessa età del marito, è stata raggiunta da un proiettile sparato dal suo compagno con una pistola custodita regolarmente.

La coppia era sposata da sessant’anni e, al momento, non sono noti i motivi che hanno indotto Luciano Zironi a premere il grilletto contro la moglie.

I due vivevano a Bologna ed è stato lo stesso autore dell’omicidio a chiamare la polizia.

Luciano Zironi , subito dopo l’arrivo della  polizia, ha confessato l’omicidio.


L’uomo è attualmente in stato di fermo  con la pesante accusa di omicidio volontario.

La polizia scientifica ed i medici legali intervenuti sul posto dell’omicidio hanno riscontrato che i colpi sono stati sparati da una distanza molto ravvicinata e non hanno dato scampo alla vittima.
Luciano Zironi, secondo alcuni testimoni, nell’ultimo periodo  soffriva di depressione.

L’uomo, un bancario in pensione, aveva in casa 6 pistole regolarmente denunciate e spesso si recava ad un poligono di tiro per esercitarsi.

Luciano Zironi  era depresso in seguito alla diagnosi di malattia che gli avevano comunicato i medici.

La coppia non era sola in casa; con loro viveva la figlia che, all’ora dell’omicidio avvenuto intorno alle 18,30, non era in casa.