breaking-news, Gossip & Spettacolo, Italia

Joe Cocker uno degli ideatori di Woodstock è morto

Joe-Cocker-uno-degli-ideatori-di-Woodstock-è-morto

Si è spento all’età di 70 anni Joe Cocker, il re indiscusso del rock.

La notizia della sua morte è stata resa nota dalla BBC.

Il famoso cantate del Regno Unito soffriva da tempo di un tumore ai polmoni.

Joe Cocker è nato il 20 maggio 1944 a Sheffield, in Inghilterra e da giovanissimo, a soli 15 anni, formò una band, gli Avengers.

Il cantante inglese è stato uno degli ideatori del più famoso concerto che sia mai avvenuto sulla Terra, quello a Woodstock che ebbe inizio alle 17,07 del 15 agosto 1969, terminò tre giorni dopo e vide esibirsi i più grandi cantanti dell’epoca.

Negli anni 70, Joe Cocker per la sua vita spericolata, dovette momentaneamente abbandonare la carriera musicale.


Il celebre cantate inglese, però, dopo qualche anno ritornò sulla scena mondiale con la composizione di due mitici brani  “Up where we belong”e “You can leave your hat”.

Le due celebri canzoni furono, rispettivamente, le colonne sonore delle pellicole “Ufficiale e gentiluomo” con attore protagonista Richard Gere e “Nove settimane e mezzo” interpretato dalla famosa coppia composta dalla bellissima Kim Basinger e dall’affascinante Mickey Rourke.

Nel 1987 Joe Cocker  ebbe un enorme successo con la rivisitazione di  “Unchain my heart” celebre brano di Ray Charles.

Joe Cocker ha duetto con Eros Ramazzotti ed è stato un grande amico del cantante Zucchero.

Zucchero, di ritorno dalla sua tournée in Germania, ha così commentato la morte del suo amico: “L’ultima volta che ci siamo visti durante il mio tour Americano era in forma straordinaria”.

Il cantante emiliano ha anche detto che: “Joe era mio fratello di sangue di anima e di cuore: e devo a lui il coraggio di insistere con l’amore e per l’amore del blues”.

A rendere noto che Joe Cocker era molto malato è stato il cantante Billy Joel durante un recente suo concerto.