breaking-news, Italia

New York, assassinato dal figlio boss di Wall Street

New-York-assassinato-dal-figlio-boss-di-Wall-Street

Thomas Gilbert, uno degli uomini più conosciuti nel mondo della finanza americana, è stato ucciso, molto probabilmente, dal figlio.

Il corpo del  noto finanziere è stato ritrovato nel suo lussuoso appartamento di New York, dalla moglie.

La compagna di Thomas Gilbert ha subito chiamato le forze dell’ordine che sono arrivate dopo qualche minuto.

La polizia non ha potuto far altro che constatare il decesso di Thomas Gilbert e riscontrare che la morte non era avvenuta per cause naturali ma, piuttosto, l’uomo era stato sparato alla testa.

Gli agenti hanno ritrovato l’arma del delitto una “Glock calibro 40”.


Gli investigatori ,dopo aver sentito la moglie, alcuni testimoni e, in particolare, il portiere del palazzo, hanno a lungo interrogato Thomas Gilbert Jr, figlio del noto finanziere.

Alla fine dell’interrogatorio gli investigatori hanno ritenuto opportuno trattenere Thomas Gilbert Jr. sospettato di essere l’autore del delitto.

Secondo la ricostruzione degli inquirenti Thomas Gilbert era entrato nel palazzo di Manhattan dove abitava seguito proprio dal figlio Thomas Gilbert Jr.

Nell’appartamento il famoso finanziere ed il figlio avrebbero iniziato a litigare animatamente.

Il motivo del litigio tra Thomas Gilbert ed il figlio, secondo gli investigatori, è stato il rifiuto del padre di elargire al figlio la “paghetta” settimanale.

Thomas Gilbert Jr. avrebbe iniziato ad inalberarsi fino a che, accecato dalla rabbia, avrebbe sparato un colpo di pistola alla tempia del noto finanziere che sarebbe morto sul colpo.

Il figlio del finanziere americano è stato accusato dalla polizia del reato di omicidio e di possesso illegale di armi.