breaking-news, Italia, Salute & Benessere

Selfie-mania può provocare disturbi psicopatici

Selfie-mania-può-provocare-disturbi-psicopatici

La selfie mania sta contagiando uomini e donne di tutto il mondo.

I social network sono bombardati da continui post di personaggi famosi che si mostrano in scatti fotografici mentre compiono le più varie azioni giornaliere.

Un team di studiosi della Ohio State University ha studiato il comportamento di 800 uomini di un’età compresa tra i 18 e i 40 anni.

I ricercatori hanno effettuato una serie di test che sono consistiti nel far rispondere ad alcune domande su quanti selfie al giorno effettuano e su quale sia il motivo che spinge a farlo.

Agli uomini che hanno risposto ai quesiti è stato chiesto anche quante foto al giorno pubblicavano sui social network e, se prima di postare il selfie, apportassero delle modifiche.


Secondo gli studiosi americani coloro che hanno la mania di postare continuamente selfie sui profili social di Facebook e Instagram possano anche soffrire di gravi patologie depressive  e problemi di natura psicologica.

La nota psicologa Paola Vinciguerra, Presidente dell’Eurodap, ha così commentato la selfie-mania: “Chi è ossessionato ha un problema di compulsività che andrebbe assolutamente curato. La selfie-mania, inoltre, produce grande vuoto interiore perché basata sull’apparenza.

Gli studiosi americani ritengono che la mania dei selfie può essere pericolosa per i ragazzi e, in alcuni casi limite può provocare disturbi psichiatrici che vanno subito analizzati e curati.

Per i ricercatori americani è molto preoccupante, quando un uomo dopo essersi scattato una foto, cerca in tutti modi di cambiare la propria immagine per sembrare più attraente e/o per nascondere alcune imperfezioni.

La mania del selfie secondo i ricercatori americani, contrariamente a quanto si poteva ipotizzare, colpisce molti più gli uomini che le donne.

La selfie mania è una moda nata da pochi anni e che si è diffusa molto rapidamente soprattutto fra le ragazze e i ragazzi.