breaking-news, Italia

Francesca Pascale cambia look e torna accanto a Berlusconi

Francesca-Pascale-cambia-look-e-torna-accanto-a-Berlusconi

Francesca Pascale, dopo aver smentito la rottura con Silvio Berlusconi, ha deciso di cambiare look con un nuovo colore di capelli, biondo platino.

La giovane compagna di Silvio Berlusconi, per smentire le presunti voci di un imminente addio, è riapparsa in pubblico affianco del suo compagno alla manifestazione “Si, amo Silvio” che si è svolta ieri a Roma.

La giovane compagna di Silvio Berlusconi è stata intervista da un giornalista de “Repubblica” e ha svelato quali siano i suoi personalissimi candidati alla Presidenza della Repubblica.

Francesca Pascale alla domanda sul prossimo Presidente della Repubblica dice che  i candidati di Forza Italia sono Gianni Letta, uomo di fiducia del suo compagno Silvio Berlusconi, Pierferdinando Casini, leader del UDC ed ex presidente della Camera e Giuliano Amato ex presidente del Consiglio.


La compagna di Silvio Berlusconi vedrebbe bene Gianni Letta come nuovo Presidente della Repubblica.

Francesca Pascale parla anche dell’ex Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano.

La compagna di Silvio Berlusconi dice di Giorgio Napolitano: “Devo dire che apprezzo tantissimo solo il fatto che sia nato e cresciuto nella mia stessa città e che obiettivamente sia legato, in particolare, alle sorti di Napoli, del sud”.

Francesca Pascale critica Giorgio Napolitano dicendo che: “Per il resto penso che non si sia mai liberato della sua cultura comunista. Ricordo in particolare il saluto, sì quello strano innaturale saluto, tra lui e il neo-premier Mario Monti. Un altro governo non eletto dal popolo. Io penso che lui non abbia rappresentato tutta l’Italia, che non l’abbia amata tutta”.

A Francesca Pascale, però, anche se è una ex comunista ed è uno delle donne più influenti del Partito Democratico,  piacerebbe tantissimo che il nuovo presidente della Repubblica sia Anna Finocchiaro.

Anna  Finocchiaro, per la Pascale, “E’ donna di carattere, indipendente, con una sua storia. Ed elegante, si’. Il che non guasta”.