breaking-news, Italia, Salute & Benessere

Dopo 12 anni in coma si risveglia è racconta sentivo e vedevo tutto

Dopo-12-anni-in-coma-si-risveglia-è-racconta-sentivo-e-vedevo-tutto

Un libro che lascerà il segno a chi lo leggerà è sicuramente “Ghost boy”.

Il libro è stato scritto da Martin Pistorius un uomo di 39 anni che, per dodici anni, ha vissuto capendo tutto quello che gli succedeva intorno ma era impossibilitato a comunicare con  l’esterno.

Il calvario di Martin iniziò quando aveva solo 12 anni ed era un ragazzino normalissimo.

Il suo incubo ebbe inizio quando, un giorno, di ritorno dalla scuola avvertì un forte mal di gola.

I genitori pensarono a un colpo di freddo e non diedero importanza a quel sintomo.


I giorni passarono e il mal di gola continuò a perseguitare il ragazzo che iniziò a gradualmente a perdere le forze, non riuscendo a camminare autonomamente ma avendo costantemente bisogno del sostegno di un adulto.

I medici non riuscirono a spiegare cosa stesse realmente succedendo a Martin, mentre le condizioni di salute del ragazzo peggiorarono tanto da farlo rimanere paralizzato a letto e vivere come se fosse in stato di coma vegetativo.

Alcuni dottori che visitarono il ragazzo dissero ai genitori di prepararsi al peggio perchè Martin era destinato a morire.

Martin, però, era come imprigionato nel suo corpo, infatti riusciva a capire tutto quello che succedeva intorno a lui ed ad ascoltare e capire le parole delle persone che lo circondavano.

Ma i suoi familiari e i medici non capirono che il ragazzo, pur immobile, non aveva, però, perso la capacità di comprendere tutto quello che succedeva.

Era come se il  corpo di Martin si fosse addormentato ma il suo cervello rimaneva sempre vigile.

Dopo anni passati immobile nel letto e tanta fisioterapia che sembrava non desse alcun risultato, un giorno il miracolo tanto atteso si verificò.

Martin mosse le palpebre ed un fisioterapista si accorse del movimento degli occhi.

Era il segnale che le funzioni celebrali del ragazzo erano ancora attive e che la speranza che Martin si potesse riprendere da quella situazione c’era ancora.

Da quel giorno il corpo di Martin iniziò a rispondere alle sollecitazioni dei fisioterapisti.

Martin riuscì finalmente ad abbandonare il letto e a sedersi su una sedia a rotelle.

Erano passati 12 lunghi anni e Martin finalmente poteva anche comunicare con l’esterno grazie ad un sofisticato software.

Martin oggi ha 39 anni ed ha potuto scrivere la sua storia raccontandola in un libro.

Il ragazzo Sudafricano ha lasciato il suo paese di origine per trasferirsi in Gran Bretagna.

Martin Pistorius ha conosciuto una ragazza di nome Joanna e nel 2009 si è sposato.