breaking-news, Italia, Sport & Tecnologia

Arriva il robot di compagnia economico assisterà gli anziani

Tra meno di due anni molte badanti saranno sostituite dal robot di compagnia.

Un robot capace di assistere gli anziani in tutto e che si aggirerà, senza bisogno di alcun aiuto, nell’appartamento della persona che assisterà.

Un’invenzione che sembra appartenere al futuro invece sarà realtà tra un anno e sei mesi grazie all’ingegno di un’azienda italiana.

La iCub Facility di Genova è  l’azienda che sta lavorando al progetto del robot di compagnia con un costo non elevatissimo e che potrà essere acquistato dalle persone anziane che hanno bisogno di un aiuto in casa.

Giorgio Metta, direttore della prestigiosa azienda italiana che sta lavorando alla progettazione e costruzione in larga scala del robot di compagnia, ha così commentato l’importante invenzione: “Abbiamo appena iniziato il progetto che tende a sviluppare tecnologie a basso costo “


Il direttore della iCub Facility ha anche detto che i robot di compagnia: “Saranno automi da compagnia, dall’aspetto rassicurante, con testa e braccia, capaci di muoversi autonomamente in casa, di raccogliere, afferrare e portare oggetti. Saranno anche un mezzo di comunicazione dalle funzioni simili a quelle di uno smartphone”.

Giorgio Metta ha dichiarato che subito dopo la progettazione si passerà alla produzione del robot ma gli studiosi della iCub Facility stanno concentrando i loro studi su come abbattere i costi per la costruzione.

Attualmente il costo per costruire il robot di compagnia si aggirerebbe intorno alle 250 mila euro una cifra elevata che i tecnici della azienda genovese contano di abbattere di molto.

L’obiettivo per Giorgio Metta è quello di arrivare a commercializzare il robot di compagnia ad un prezzo inferiore ai 10 mila euro.

I tecnici della iCub Facility stanno ricercando tipi di plastica che possano sostituire il metallo con un costo molto inferiore.