breaking-news, Italia

Australia choc squalo azzanna serfista che muore dissanguato

Un nuovo attacco da parte di uno squalo ad un uomo è avvenuto in Australia.

L’attacco del grosso predatore è avvenuto nelle acque della costa orientale dell’Australia e non ha lasciato scampo all’uomo.

Lo squalo, in pochi istanti, ha attaccato l’uomo tranciadogli la gamba.

Alcuni surfisti che hanno assistito alla scena hanno cercato subito di soccorrere il povero uomo ma subito si sono resi conto che la situazione era disperata.

I soccorsi sono risultati inutili e l’uomo è morto per l’emorragia provocata dal morso dello squalo.

Lo squalo attacca molto raramente l’uomo ma quest’anno sulle coste australiane il fenomeno si sta ripetendo con una certa frequenza e sta allarmando le autorità nazionali.

Il terribile evento è avvenuto sulla spiaggia di Shelly Beach a Manly, un paesino sul mare vicinissimo a Sidney.


I numerosi testimoni presenti sulla spiaggia hanno riferito che la pinna dello squalo è apparsa improvvisamente.

Il grosso predatore dei mari ha agito rapidamente non dando scampo all’uomo.

La spiaggia è stata interdetta ai turisti e le pattuglie della guardia costiera australiana sono in perlustrazione nella area vicina a dove è avvenuto l’attacco per cercare di individuare il grosso squalo.

Non si sa che specie di squalo abbia attaccato e ucciso l’uomo ma sembrerebbe si tratti di uno squalo bianco.

Nella acque vicine a  Manly, nel Nuovo Galles sono tre gli attacchi di squalo avvenuti negli ultimi giorni; solo qualche giorno dopo l’attacco mortale un altro bagnante è stato attaccato da uno squalo.

Il turista è riuscito a sfuggire allo squalo riportando solo qualche escoriazione.

A settembre scorso c’è stato il primo attacco mortale nella zona del Nuovo Galles e a morire, in quell’occasione, fu un uomo di cinquant’anni.