breaking-news, Italia

Sant’Orsola deceduta neonata per meningite diagnosticata come influenza

Sant-Orsola-deceduta-neonata-per-meningite-diagnosticata-come-influenza

Un altro caso di malasanità che è costato la vita ad una bambina di soli 40 giorni.

L’increscioso evento si è verificato a Bologna.

I genitori di una piccola di 1 mese e mezzo avevano deciso di ricoverare la propria figlia perché aveva la febbre alta.

La bimba era stata trasportata presso il plesso ospedaliero Maggiore dove i medici avevano deciso di dimettere la bimba diagnosticandole una forte forma d’ influenza.

La bimba è tornata a casa ma i genitori hanno constatato che la salute della figlia continuava a peggiorare ed hanno deciso di trasportare la neonata presso il plesso ospedaliero Sant’Orsola sempre del capoluogo emiliano.

I medici del Sant’Orsola dopo alcuni accertamenti hanno constatato che la piccola era stata colpita da meningite.

L’equipe medica del Sant’Orsola aveva disposto il ricovero della bimba nel reparto di terapia intensiva ed aveva reso noto che le condizioni erano disperate sostenendo che probabilmente la piccola sarebbe riuscita a vivere solo per altre poche ore.


Subito dopo il ricovero al Sant’Orsola avvenuto il 16 febbraio scorso la bambina era entrata in coma.

La bambina dopo 10 giorni di coma nelle prime ore di oggi è morta.

La procura della repubblica di Bologna ha reso noto che indagherà sul caso di presunta malasanità ed al momento ha dichiarato che  “è stato aperto un fascicolo contro ignoti per omicidio colposo”.

La direzione dell’Asl di Bologna aveva rilasciato il seguente comunicato sull’accaduto: “la valutazione clinica effettuata al pronto soccorso è stata scrupolosa e approfondita. Il quadro clinico della bambina presentava caratteristiche del tutto analoghe ad un banale episodio febbrile di natura gastroenterica o respiratoria, e non vi era alcun segno che facesse sospettare, in quel momento, una patologia così grave come quella resasi evidente in tempi successivi”.