breaking-news, Italia

Turchia picchia la moglie si fa male alla mano, il giudice condanna lei

Turchia picchia la moglie si fa male alla mano, il giudice condanna lei

In Europa esiste un paese nel quale le donne sono trattate ancora come esseri inferiori rispetto all’uomo.

Stiamo parlando della Turchia dove un tribunale ha emesso una sentenza che farà molto discutere.

Un uomo picchiava sistematicamente la propria moglie e, dopo l’ennesimo pestaggio, i vicini di casa avevano deciso di intervenire chiedendo l’intervento, che è puntualmente avvenuto, delle forze dell’ordine.

La donna è stata allontanata dal proprio appartamento e trasferita con i suoi figli in un rifugio ad Ankara.

L’uomo,  con la scusa di andare a trovare la moglie ad Ankara nella casa famiglia dove soggiornava con  i suoi figli, continuava a picchiare la donna.

In uno di questi furiosi litigi l’uomo nel picchiare la donna si è fatto male ad una mano.

La donna ha finalmente deciso di denunciare il marito per i continui soprusi ma, in risposta, l’uomo aveva chiamato in giudizio la moglie perché rea di essere stata la causa della frattura della mano.

Il tribunale di Ankara , dopo aver sentito le parti, ha emesso una sentenza che farà discutere a lungo: ha condannato ad un risarcimento di circa 3 mila euro sia l’uomo per i danni provocati alla donna sia la moglie perché colpevole di aver fratturato la mano al marito.

Una sentenza sconvolgente visto che la donna per anni è stata picchiata selvaggiamente dall’uomo e che la frattura della mano il marito se l’era procurata picchiando la moglie.

A rendere nota la sconvolgente notizia è stato il Milliyet un giornale turco molto seguito.

In Turchia una donna su tre è vittima di soprusi da parte del marito ma sono pochissime le mogli che decidono di denunciare il proprio coniuge.

La Turchia è uno dei paesi europei che da tempo ha formulato la richiesta per entrare a far parte della comunità europea.

Ma nel paese turco c’è bisogno di fare ancora molto per la parità tra uomini e donne.